La Maison Gianfranco Venturi

Moda e salute sembrerebbe un binomio strano, ma forse non lo è.

Le donne, abituate dalla notte dei tempi a prendersi cura della famiglia, giustamente sanno anche dedicarsi a se stesse, e questo le rende un universo in continua evoluzione da scoprire continuamente.

Vale per ogni epoca e vale per ogni donna. Nel nostro tempo, per fortuna, cresce sempre più l’attenzione anche all’aspetto forse più importante, quello della difesa della salute.

Nel corso degli anni, il corpo femminile attraversa delle inevitabili  trasformazioni, che sono comunque legate alle diverse fasi della vita. Ed è importante, quindi, prestare attenzione, ma soprattutto fare prevenzione adottando un sano stile di vita, ma soprattutto controlli medici periodici, per vivere meglio.

E la moda che c’entra? C’entra quando si accosta a questo tema con uno spirito di servizio che ne supera i pur legittimi aspetti accommerciali. Un esempio lo offre un ancor giovane stilista  da anni in prima linea accanto alle donne, proprio per sensibilizzare alla campagna della mammografia. Si chiama Gianfranco Venturi, classe 1960, nato nella bellissima Parma, ma trasferitosi da ragazzo nella Tuscia, per precisione a Trevignano Romano, uno dei comuni che si specchiano sul lago di Bracciano.

Per anni collaboratore della della maison Moschino, Venturi ha indirizzato i suoi interessi anche in altre molteplici attività.

Trai numerosi  progetti di abbigliamento, eventi, arredamento entra in contatto con una realtà triste e doloroso a, come quella delle donne con problemi al seno. Inizia così il suo viaggio in una delle tante sfaccettature dell’universo femminile, sicuramente una delle più tragiche. Riversa le sue attenzioni, il suo cuore a questa situazione, organizzando sfilate di moda nelle piazze, negli ospedali italiani. Tutto senza fini di lucro.

Del resto come sottolineato da Papa Francesco  in occasione della Giornata mondiale del malato nel 2019: “Di fronte alla cultura dello scarto e dell’indifferenza, il dono va posto come il paradigma in grado di sfidare l’individualismo e la frammentazione sociale contemporanea per muovere nuovi legami e varie forme di cooperazione umana tra popoli e culture“.

All’evento, “Donne in rinascita. Vincere il tumore si può”, organizzato da questo stilista con il cuore, collaborano le associazioni Actas di Tuscania ed Aman di Viterbo.

In passerella modelle di ogni età, legate personalmente ai problemi al seno. Saranno loro a far parlare le creazioni della collezione autunno – inverno 2020-2021. Donne che non fanno notizia e uno stilista che tende loro la mano.

Un dialogo silenzioso che vuole sensibilizzare le altre donne, anche sfilando, trasmettendo particolari emozioni, comunicando valori, stile di vita e comportamenti.

L’azienda agricola Valentini Alberto di Tuscania offrirà ai presenti la degustazione dei propri prodotti biologici.

La Maison Gianfranco Venturi

Condividi