Giornata nazionale del personale sanitario, sociosanitario, socio assistenziale e del volontariato, dedicata ai camici bianchi scomparsi a causa del virus si celebra oggi, 20 febbraio 2021.

Giornata nazionale del personale sanitario, sociosanitario, socio assistenziale e del volontariato,

Proposta dal regista Ferzan Özpetek  e dal paroliere Mogol, è stata istituita dal Parlamento con una legge, approvata in via definitiva ed all’unanimità, lo scorso 4 novembre per “onorare il lavoro, l’impegno, la professionalità e il sacrificio del personale medico, sanitario, sociosanitario, socioassistenziale e del volontariato nel corso della pandemia da Coronavirus nell’anno 2020″.

Papa Francesco
Papa Francesco

Anche Papa Francesco ha inviato il suo toccante messaggio, un “pensiero speciale”. Ecco di seguito il testo:

In occasione della cerimonia in memoria dei medici, infermieri e personale sanitario deceduti a causa della pandemia desidero rivolgere loro un pensiero speciale, ricordando lo svolgimento generoso, e a tratti eroico, della loro professione vissuta come una missione. L’esempio di tanti nostri fratelli e sorelle, che hanno messo a repentaglio la propria vita fino a perderla, suscita in tutti noi viva gratitudine ed è motivo di riflessione. Di fronte a tanta oblatività, l’intera società è stimolata a testimoniare sempre più l’amore al prossimo e la cura degli altri, specialmente i più deboli. La dedizione di quanti, anche in questi giorni, sono impegnati negli ospedali e nelle strutture sanitarie è un vaccino contro l’individualismo e l’egocentrismo e dimostra il desiderio più autentico che abita nel cuore dell’uomo: farsi accanto a coloro che hanno più bisogno e spendersi per loro. Mi unisco spiritualmente a quanti sono riuniti al significativo evento commemorativo ed invio il mio benedicente saluto”.

 

 

Condividi