Chiesa sempre più a misura d’uomo, sempre più vicina a chi soffre, specialmente nelle parrocchie della periferia romana.

Un aiuto concreto che arriva nelle famiglie come pacco alimentare: è la carezza di Papa Francesco, sempre presente e prodigo di aiuti per chi versa in precarie condizioni.

Papa Francesco
Papa Francesco

In un periodo così difficile dal carovita, aggravato tra l’altro dal caro energia, in una situazione resa già precaria dall’emergenza sanitaria del Covid, il Pontefice soccorre chi non riesce più ad arrivare a fine mese, a chi sopravvive con una minima pensione o ha un lavoro precario.

San Paolo della Croce, Corviale. Roma
San Paolo della Croce, Corviale. Roma

E così nella periferia ovest di Roma, a San Paolo della Croce, Corviale, è arrivato il sostegno del Papa, per sostenere il grande operato della Caritas che si trova a fare i conti con un notevole aumento di persone da assistere e, purtroppo, anche con la diminuzione dei benefattori, che scaturisce proprio da questa crisi che si sta stratificando nella popolazione provata dalla situazione attuale.

Il Pontefice ha portato Cristo tra i poveri nella sua diocesi. Il vescovo di Roma si avvicina ai bisognosi con la distribuzione di ben cinquemila pacchi alimentari, grazie alla donazione della catena  dei Supermercati Elite, con il supporto di Fiera di Roma e Drivalia.

Inoltre, per il pagamento delle bollette, i centri caritativi sono attivi per raccogliere le richieste, che poi saranno sostenute, grazie all’impegno di UnipolSai Assicurazioni.

Giornata mondiale dei poveri Papa Francesco, del resto, nel suo messaggio in occasione della VI Giornata Mondiale dei Poveri, aveva ribadito che “La solidarietà è condividere il poco che abbiamo con quanti non hanno nulla, perché nessuno soffra. Più cresce il senso della comunità e della comunione come stile di vita e maggiormente si sviluppa la solidarietà. Come membri della società civile, manteniamo vivo il richiamo ai valori di libertà, responsabilità, fratellanza e solidarietà. E come cristiani, ritroviamo sempre nella carità, nella fede e nella speranza il fondamento del nostro essere e del nostro agire“. Ora tocca ad ognuno di noi, seguire l’esempio del nostro Papa.

Foto tratte dal web

Condividi