Santa Messa contingentata per rispettare le norme anti Covid-19, questa sera a Viterbo nel santuario dedicato a Santa Rosa. La celebrazione era per i figuranti del Corteo storico.

Ad officiarla, il vescovo Lino Fumagalli che, nel precisare la situazione legata all’emergenza coronavirus,  ha sottolineato come “La devozione a Santa Rosa sia trasversale tra i vari secoli e le varie età della vita”.

Messa Santa Rosa Viterbo

Rosa da Viterbo, diventata santa a furor di popolo, amata in tutto il Mondo, un esempio di come si possa essere portatrice di quei veri valori di un vero cristiano.

S. Messa Viterbo Santa Rosa

Ed infatti il Vescovo Lino ha aggiunto: “L’amore condiviso rende bella e profumata la vita e mi fa piacere che tante immagini riportino questo gesto, quasi a ricordarci che siamo chiamati a condividere ciò che abbiamo, con chi non ha nulla. Condividere le cose, significa dare un prestito a Dio, checi restituirà tutto con interessi favorevoli e Rosa ce lo ha dimostrato. Cerchiamo di essere sale della terra e luce del mondo”.

 

Condividi