Una grande opportunità per rigenerare lo spirito. La offre, per quest’estate, un’iniziativa promossa dall’Ufficio nazionale per la Pastorale del tempo libero, turismo e sport della Conferenza Episcopale Italiana, che è iniziata in questo giugno e terminerà il 17 settembre, data del “Pellegrino Day”.

Si tratta  di un cammino spirituale, un cammino di fede proprio in quei luoghi di pellegrinaggio dove, per espressa volontà di Papa Francesco, è possibile lucrare l’indulgenza secondo le disposizioni previste.

La pratica è stata concessa con decreto della Penitenzieria Apostolica, a firma del cardinale Mauro Piacenza, Penitenziere Maggiore.

Sarà dunque concessa l’indulgenza plenaria nei mesi di  giugno, luglio, agosto, fino al 17 settembre, a chi si recherò in pellegrinaggio in uno dei santuari italiani che aderiscono all’iniziativa “Ora viene il bello”, nell’ambito della “Notte dei Santuari”. Un’occasione, anche, per valorizzare questi luoghi, ma soprattutto l’occasione di sperimentare la misericordia di Dio.

Sono 25 luoghi sacri in tutta la Penisola dove ottenere il perdono dei peccati, secondo le consuete condizioni: confessione sacramentale, comunione eucaristica e preghiera secondo l’intenzione del Sommo Pontefice.

L’indulgenza è possibile applicarla in suffragio delle  anime dei  defunti. I malati e tutti coloro che sono impossibilitati a partecipare fisicamente potranno ugualmente fruirne offrendo le loro sofferenze al Signore o compiendo pratiche di pietà.

Condividi