“Il prossimo 28 novembre, alla vigilia della prima Domenica di Avvento, terrò un Concistoro per la nomina di tredici nuovi Cardinali”

Lo ha detto Papa Francesco al termine dell’Angelus in piazza san Pietro, domenica 25 ottobre, annunciando i nomi.

Tredici nuovi cardinali, quindi, dei quali  sei italiani, di cui tre elettori.

Si tratta di mons. Marcello Semeraro, da poco  nominato Prefetto della Congregazione delle cause dei santi (al posto di Angelo Becciu), mons. Paolo Lojudice, arcivescovo di Siena ed il francescano padre Mauro Gambetti, Custode del Sacro Convento di Assisi.

A questi si aggiungono sono aggiunti  mons. Silvano Tomasi, diplomatico della Santa Sede, padre Raniero Cantalamessa, predicatore della Casa Pontificia e mons. Enrico Feroci, parroco al Divino Amore e Roma a Castel di Leva ed ex direttore della Caritas diocesana. Nominati per età, non cardinali elettori, avendo superato gli ottanta anni.

Papa  Bergoglio nominerà anche il primo cardinale afro-americano: Wilton Gregory, 72 anni, capo dell’Arcidiocesi di Washington DC, la capitale Usa.

Nel congedarsi il Pontefice concludendo ha aggiunto: “Preghiamo per i nuovi Cardinali, affinché, confermando la loro adesione a Cristo, mi aiutino nel mio ministero di Vescovo di Roma, per il bene di tutto il santo popolo fedele di Dio”.

 

Condividi