Riceviamo e pubblichiamo da don Emanuele Germani

Domenica scorsa 8 maggio, in Cattedrale a Viterbo, il Vescovo Lino Fumagalli ha presieduto la solenne celebrazione nella domenica del buon Pastore durante la quale ha ordinato due nuovi sacerdoti per la chiesa di Viterbo.

A loro, il Vescovo nell’omelia si è rivolto chiedendo di “essere pastori innamorati del gregge cioè del popolo di Dio a loro affidato”.
Durante l’omelia il Vescovo ha richiamato poi ad alcuni doveri del sacerdote, fra questi ha ricordato, che i presbiteri “imitando il buon Pastore sono chiamati ad essere immagine e somiglianza di Cristo che da la vita per le sue pecore nell’umiltà, nel servizio e con una vita coerente al Vangelo”.
Una celebrazione solenne che ha visto la presenza di tanti sacerdoti, religiosi e religiose non solo dalla diocesi ma anche da realtà di pastorale e di studio dove i novelli sacerdoti hanno finora prestato servizio.

Diocesi di Viterbo
I due nuovi novelli sacerdoti hanno frequentato gli studi teologi presso l’istituto fisiologico teologico viterbese e si sono formati nel seminario diocesano di Viterbo. Don Daniele Boschi nativo di Viterbo, proviene dalla parrocchia di santAngelo in Spatha e ha 33 anni, mentre don Antonio Ramirez originario di El Salvador (Centro America) ha 26 anni e ha prestato servizio pastorale nella Parrocchia dei Santi Marta e Biagio in Viterbo. Entrambi sabato 14 e domenica 15 hanno celebrato le loro prime sante messe nelle parrocchie di appartenenza.
Erano presenti anche i familiari degli ordinati con le loro parrocchie di origine e di pastorale in particolare le comunità parrocchiali di Marta e Sacro Cuore e Sant’Angelo in Spatha a Viterbo.
Il servizio liturgico è stato guidato dal seminario diocesano con la presenza dei ministranti della Parrocchia di Cura di Vetralla.
L’azione liturgica è stata animata dal Coro della Basilica Cattedrale di Viterbo diretta dal maestro don Roberto Bracaccini che ha reso solenne la celebrazione di ordinazione.
Sul Sito web della Diocesi e sul mensile “vita della Diocesi” sarà pubblicata l’omelia integrale del Vescovo.

 

Condividi