Nella Chiesa di Santa Maria di Castel d’Asso, domenica 17 gennaio, dopo la S.Messa delle 9:00, si svolgerà la tradizionale Benedizione degli animali (et similia) in ricordo della festa di Sant’Antonio Abate, fuori della chiesa. Celebra, come in tutti i giorni festivi, don Gianni Carparelli.

Sant'Antonio Abate, Viterbo

Egiziano di nascita e morto nel deserto della Tebaide il 17 gennaio del 357, Sant’Antonio Abate è considerato il Santo protettore degli animali domestici, e di solito viene raffigurato  proprio accanto ad un maialino,che reca al collo una campanella. Questa particolare festa, oltre a ricordare gli animali e la vita del Santo, scandisce anche il tempo tra le semine e i raccolti in agricoltura.

I festeggiamenti comprendono una benedizione degli animali in occasione delle celebrazioni in onore del Santo.

 

Condividi