Clarice Tartufari. Una donna moderna tra Chiesa e Fascismo” è il titolo del libro di Luciana Vergaro che viene presentato questo martedì 5 ottobre alle 16:00, nel quadro degli incontri culturali al Palazzo dei Papi di Viterbo.

Sulla figura di Clarice Tartufari e sulla genesi del libro così si esprime l’autrice: “Un libro scaturito da un lungo lavoro di ricerca e approfondimento… L’idea nasce da un interesse prettamente locale: un suo romanzo, Il mare e la vela (1924), è ambientato tra Bagnoregio, Civita e Roma. Di qui, la curiosità di scoprire come mai la scrittrice avesse scelto questi luoghi come teatro della vicenda narrata e i suoi eventuali legami con i personaggi del luogo. Il reperimento di alcune lettere e cartoline nell’archivio Tecchi mi ha aperto nuovi campi di interesse e di ricerca, fino a raccogliere materiale per una pubblicazione. É stata una scrittrice importante che ha esordito nel 1887 e ha lasciato una ricca produzione, in versi, teatrale e narrativa, ma che ha avuto anche un’intensa attività giornalistica. Una personalità molto spiccata che ha scelto varie cittadine della Tuscia, e non solo, a sfondo delle vicende narrate e che ha lasciato una testimonianza dello spaccato della vita italiana tra fine Ottocento e gli anni Trenta del Novecento. È un lavoro che restituisce un frammento di storia locale e del territorio che ho ritenuto valesse la pena di far conoscere; inoltre, ho voluto ricordare una scrittrice coraggiosa, che si è impegnata nel rivendicare i diritti delle donne all’interno della famiglia e nella società”.

Foto tratta dal web

Condividi