Il messaggio che il vescovo Lino Fumagalli rivolge ai ragazzi della Diocesi in occasione della Giornata Mondiale dei Giovani, in programma il 4 aprile:

Carissimi giovani, in questi giorni di quarantena, che segnano in maniera forte il nostro cammino quaresimale verso la Pasqua, il mio pensiero va a voi «perché siete forti» (2 Gv 2,14). Voglio dirvi “grazie” a nome mio personale e di tutta la Chiesa di Viterbo. Grazie perché anche in questa situazione difficile state dando prova di essere un esempio per tutti noi adulti: grazie per la serietà con la quale vivete le restrizioni imposte; grazie per la generosità che manifestate nel mettervi a servizio delle persone sole e bisognose; grazie per la speranza che cogliamo nei vostri volti nel ricordarci che “tutto andrà bene”. Poco più di un anno fa, Papa Francesco ci donava l’esortazione apostolica Christus vivit, indirizzandola in maniera particolare ai voi giovani; tra le tante espressioni significative vorrei proporvene una (n. 158): Cercare il Signore, custodire la sua Parola, cercare di rispondere ad essa con la propria vita, crescere nelle virtù, questo rende forti i cuori dei giovani. Per questo occorre mantenere la “connessione” con Gesù, essere “in linea” con Lui, perché non crescerai nella felicità e nella santità solo con le tue forze e la tua mente. Così come ti preoccupi di non perdere la connessione a Internet, assicurati che sia attiva la tua connessione con il Signore, e questo significa non interrompere il dialogo, ascoltarlo, raccontargli le tue cose, e quando non hai le idee chiare su cosa dovresti fare, domandagli: «Gesù, cosa faresti Tu al mio posto?». In questo tempo di isolamento vi invito a mantenere attiva la “connessione con il Signore”; il rischio che corriamo è quello di trascorrere queste giornate in maniera disimpegnata e oziosa, entrando in un’apatia che ci schiaccia. Gli antichi dicevano «serva ordinem et ordo servabit te», mantieni l’ordine e l’ordine manterrà te. Il consiglio che paternamente mi permetto di darvi è quello di organizzare i tempi della vostra giornata, riservando qualche minuto ogni giorno a Dio attraverso la riflessione e la preghiera. Colgo l’occasione per invitarvi a partecipare dalla vostre case alla xxxv Giornata Mondiale della Gioventù che ha come tema “Giovane, dico a te, alzati!”.

L’appuntamento è per sabatoprossimo 4 aprilealle ore 21.00 sulla pagina facebook viterbo giovaniche trasmetterà la celebrazione in diretta dalla Cappella del nostro Seminario. A questa mia lettera allego il messaggio di Papa Francesco per la xxxv gmg insieme al quarto Capitolo dell’Esortazione apostolica Christus vivit: questi testi possono aiutarvi a vivere in maniera più intensa i vostri momenti di preghiera.

Vi saluto con affetto e vi benedico”.

Condividi