Un nuovo giorno è iniziato per Sergio Soletta all’alba del 18 agosto. Dal suo letto di sofferenza, carico di acciacchi e di dolori, ci ha lasciato per raggiungere la sua amata sposa Elsa nell’abbraccio del Padre.
Nato a Torino nel 1929 si era trasferito a Viterbo dopo la fine della II Guerra mondiale come direttore della SICEA. A Viterbo aveva sposato Elsa Vannucci e si era distinto nella promozione di tante attività sociali e associative: per ricordarne alcune, il Serra Club, il C.A.I., il Panathlon Club, il Rotary Club.
Con queste parole lo menziona il libro “Breve storia del Rotary Club a Viterbo”: Una citazione particolare merita il Socio Sergio Soletta, il quale è stato per lunghissimo tempo il promotore di iniziative a favore del territorio, sollecitando la classe politica nazionale e quella locale per dotare Viterbo di strutture ed infrastrutture degne di un moderno capoluogo. Si ricorda, in particolare, il suo grande impegno nel coinvolgere il Club per cercare di rompere l’ isolamento della provincia di Viterbo con convegni, pubblicazioni, contatti con autorità nazionali per la realizzazione di due infrastrutture stradali: la Superstrada Terni-Civitavecchia ed il Raddoppio della via Cassia.”
Fondamentale per la storia della “Familia Christi” e dell’Eremo Sant’ Antonio alla Palanzana fu la sua amicizia con la Professoressa Tommasa Alfieri, anche per le comuni origini piemontesi. Con lei fu promotore e collaboratore per tutta una serie di convegni e riunioni che fecero dell’Eremo un centro di cultura e spiritualità per Viterbo, a partire dal 1986 fino al 2012, quando volle dirigere come “speaker” il I Convegno su Tommasa Alfieri (vedi Sosta e Ripresa n 2/ 2012)
Gli “amici della Familia Christi” e di Sosta e Ripresa lo ricordano nella preghiera con particolare affetto.

 convegno su Tommasa Alfieri Sergio Soletta tra Mario Mancini, Don Pierangelo Iacobelli, Padre Fausto Gianfreda

Nella foto il tavolo dei relatori: Soletta al centro tra Mario Mancini, don Pierangelo Iacobelli e Padre Fausto Gianfreda

Condividi