Santa Maria di Castel d'Asso

Per il secondo anno le celebrazioni per la Domenica di Passione si svolgono in situazione di emergenza causa pandemia.

Anche nella chiesetta di Castel d’Asso, vengono adattate le celebrazioni liturgiche seguendo le direttive delle istituzioni religiose e civili. Niente processione, i rami benedetti sono dati ad personam, mascherina, temperatura, comunione in piedi al proprio posto.

In occasione della cerimonia di domenica 28, ore 9, verrà anche distribuita una cartellina per compiere la Benedizione della famiglia (comunemente chiamata benedizione della casa) in quanto, come nel 2020 il pericolo di contagio impedisce ai sacerdoti di passare casa per casa. Più che una benedizione “fai-da-te” è una riscoperta ed una valorizzazione del ministero laicale, al quale sono eletti quelli che il battesimo rende partecipi del ministero sacerdotale di Cristo.

Il pacchetto per Castel d’Asso è stato studiato dai sacerdoti dell’Unità Pastorale Sacra Famiglia-S.Andrea-Casteld’Asso (don Luca, don Dante e don Gianni) e preparato dalle mani delle volenterose/i.

Per chi volesse partecipare si ricorda che nella notte tra sabato 27 e Domenica 28 l’ora legale fa anticipare il tempo di un’ora.

Buona Settimana Santa e buona Santa Pasqua

Condividi